Bambini e giovani 4.0

La parola «digitalizzazione» e l’espressione «trasformazione digitale» sono utilizzate quasi quotidianamente dai media. Se il tema è già intensamente trattato negli ambienti economici e influenza i dibattiti pubblici, molte domande concernenti in particolare i bambini e i giovani sono ancora aperte: quali competenze saranno necessarie nel futuro mondo del lavoro? Quali sono gli effetti della digitalizzazione sul tempo libero dei bambini e dei giovani e sulla vita familiare? Quale ruolo svolgono le attività giovanili extrascolastiche e qual è il loro potenziale? Come gestire adeguatamente la reperibilità costante?

Dal 2017 al 2019 la Commissione federale per l’infanzia e la gioventù (CFIG) ha scelto di approfondire il tema «Bambini e giovani 4.0». La CFIG ha esaminato l’influenza della digitalizzazione su bambini e giovani, in particolare cercando di individuare le competenze e le capacità di cui necessitano per vivere positivamente la digitalizzazione. A tal fine si è soffermata su tre ambiti principali: formazione, lavoro e tempo libero.

In un primo tempo, la CFIG ha incaricato la dott.ssa Sarah Genner, dell’Università di scienze applicate di Zurigo (ZHAW), di svolgere un’analisi degli studi in materia. Il relativo rapporto (disponibile in tedesco con un management summary in italiano) fornisce una panoramica delle ripercussioni della trasformazione digitale sui bambini e sui giovani in diversi settori, in particolare nella formazione, nel lavoro e nel tempo libero.

Nel giugno del 2017, la CFIG ha organizzato una giornata di co-creazione (Co-Creation Day) in collaborazione con una cinquantina di istituzioni e organizzazioni di svariati settori (formazione, economia, ricerca, politica dell’infanzia e della gioventù, media, tempo libero e cultura), al fine di individuare le sfide concrete e le opportunità della digitalizzazione.

Nel gennaio del 2018, la CFIG ha pubblicato quattro tesi relative all’influenza della digitalizzazione sui bambini e sui giovani accompagnate da un comunicato stampa.

Nel marzo del 2019, la CFIG ha pubblicato il rapporto Crescere nell’era digitale, che riunisce diversi contributi di specialisti operanti nell’ambito dell’economia, della formazione, del sostegno alla prima infanzia e delle attività giovanili extrascolastiche. Presenta inoltre diversi progetti concreti che danno la parola ai bambini e ai giovani. L’accento è posto sulle competenze che i bambini e i giovani devono acquisire per crescere, formarsi, lavorare e partecipare nel mondo digitale. Il rapporto si conclude con 11 raccomandazioni che la CFIG formula all’attenzione degli ambiti di politica, economia, formazione, ricerca e società.

La CFIG ha incaricato la Scuola universitaria professionale della Svizzera nord-occidentale (FHNW) di svolgere un’inchiesta tra i giovani per comprendere il loro rapporto con la questione della reperibilità costante («always on») e le strategie che sviluppano. In che misura i giovani sono veramente «always on» e come lo percepiscono? Quali sfide, opportunità e rischi vedono al riguardo? I risultati saranno pubblicati nell’autunno del 2019.

 


Modello Competenze Bambini e Giovani CFIG

Di quali competenze necessiteranno i bambini e i giovani nel mondo del lavoro digitale?